Viaggi d'affari

Il 57% degli eventi in Italia sono aziendali. Forte l’esigenza di automatizzazione dei processi di prenotazione e gestione.

Shot of a group of coworkers in a meeting in an officehttp://195.154.178.81/DATA/i_collage/pi/shoots/785252.jpg

In Italia nel 2016 si sono tenuti 387mila eventi con 28,1 milioni di partecipanti, in aumento del +8,4%.

Lo riporta l’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi (OICE), che sottolinea anche il trend positivo della dimensione e durata degli eventi, che negli ultimi 3 anni hanno fatto registrare il passaggio da 69 a 73 partecipanti in media per evento e la durata da 1,2 a 1,4 giorni.

Un segmento quindi saldo grazie a un’offerta che ha saputo reinventarsi diventando sempre più specializzata e ad una risposta da parte delle aziende che ne vede ancora i vantaggi specie in termini di meeting, congressi, convention e showcase di prodotto. Allo stesso tempo nelle aziende aumenta l’interesse per le nuove opportunità di automatizzazione dei processi e di consolidamento delle prenotazioni MICE con quelle individuali , offerte da nuovi tool online presenti sul mercato come meetago powered by HRS e in grado di ridurre drasticamente i tempi di gestione.

Secondo l’Osservatorio, le aziende totalizzano il 48,9% dei partecipanti e il 48% delle presenze complessive.

Rilevanti anche gli eventi e i congressi delle associazioni che totalizzano il 31,6% del totale con il 36,3% dei partecipanti e il 36,5% delle presenze.

Terza categoria di committenti e’ costituita da enti e istituzioni di tipo governativo, politico, sindacale e sociale, che raggiungono l’11,9% degli eventi, il 14,8% dei partecipanti e il 15,5% delle presenze.

Altri dati riportati nello studio rilevano che il numero di eventi con partecipazione di provenienza nazionale sono il 34,7%, +4,6% vs 2016, a cui fa il paio una aumento degli eventi i cui partecipanti sono di provenienza internazionale passati dal 9,1% al 9,9%. Prevalenti con il 55,4% anche se in diminuzione gli eventi con partecipanti provenienti dalla stessa regione in cui si tiene la manifestazione.

Lo studio dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi (OICE), e’ stato promosso da Federcongressi&eventi e realizzato dall’Alta Scuola in Economia e Relazioni Internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (ASERI). Lo studio effettuato su 5.630 sedi di diverse tipologie, ha considerato gli eventi con almeno 10 partecipanti e una durata minima di 4 ore

Fonti: Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi (OICE), TTG, HRS

Lascia un commento