Report

Studio HRS dettaglia il ruolo critico delle relazioni con gli stakeholder interni per raggiungere gli obiettivi del Corporate Travel Program

Success-and-Failure

Comprendere i KPI e le priorità dei colleghi è fondamentale per migliorare le performance

HRS annuncia i risultati di uno studio esclusivo riguardante l’impatto del coinvolgimento degli stakeholder aziendali nel business travel. Il 70 percento dei travel manager ha infatti notato una discontinuità nelle iniziative di travel dovuta all’intervento di altri reparti interni.

Lo studio chiamato Innovation in the Age of Outsourcing e condotto tra 400 travel manager in tutto il mondo riporta l’incremento delle possibilità di implementare nuovi progetti semplicemente analizzandone gli impatti interni. HRS e WBR Insights hanno condotto la ricerca nel terzo trimestre del 2017 e presentato i risultati al Global Business Travel Association Europe conference di Francoforte.

Risultati rilevanti:

  • Identificare gli stakeholder corretti da coinvolgere è l’aspetto più critico e rilevante.
  • Solo il 50 dei travel manager ha una comprensione completa dei KPI dei colleghi del Procurement
  • Comprendere le motivazioni degli stakeholder interni porta a performance migliori
  • I travel manager raramente si relazionano con i viaggiatori; il 50% si allinea con i business traveler solo una volta all’anno
  • Avere una mentalità innovativa è fondamentale per migliorare l’ engagement con gli stakholder

 

HRSstudy

“Il ruolo del travel procurement si è evoluto. I moderni travel manager devono interpretare il ruolo più strategicamente e andare oltre i confini tradizionali del corporate travel,” afferma Tobias Ragge, CEO di HRS. “Per massimizzare l’impatto dei loro programmi, i travel manager devono allinearsi con gli altri reparti e intraprendere la maggior parte delle loro azioni con partner in outsourcing in modo da ridurre il peso operativo, liberare risorse e incrementare il valore.”

>>> SCARICA LO STUDIO

 

Lascia un commento